logo racing
racing
ottobre 24, 2016 - Ferrari

GT3 Le Mans Cup – Basov e Shaytar vincon il titolo con la 488 di SMP Racing

Un secondo posto è stato sufficiente ad #alekseybasov e #victorshaytar per conquistare il primo titolo piloti della storia del campionato #gt3lemanscup. I piloti della #ferrari 488 numero 72 del team SMP #racing lo hanno centrato nella gara conclusiva della stagione che si è disputata sabato all’Estoril, celebre circuito in terra portoghese.

 

Il via. La partenza è avvenuta in condizioni di asciutto con Egidio Perfetti, al volante della Porsche numero 88 del team Mentos #racing, che è riuscito a mantenere la prima posizione davanti alla McLaren numero 55 del FFF #racing e a Salih Yoluc con l’Aston Martin numero 34 del team TF Sport, capace di saltare davanti a Basov. Poco dopo il russo risorpassava l’Aston Martin e metteva la sua 488 davanti anche alla McLaren andando a caccia della Porsche. Il duello tra le due vetture era intenso e finiva con un contatto che mandava in testacoda la Porsche, che ripartiva ottava, e lanciava in testa la #ferrari.

 

Condizioni insidiose. Basov portava il proprio vantaggio a 2.8 secondi sull’Aston Martin mentre la McLaren doveva vedersela con altre due #ferrari 458 Italia, la numero 8 della Scuderia Villorba Corse guidata da Steeve Hiesse e la numero 14 di AF Corse condotta da Adrien De Leener. Poco dietro c’era anche la 488 di FF Corse con al volante Johnny Mowlem. All’improvviso Basov perdeva il controllo della vettura finendo fuori pista a causa del peggiorare delle condizioni di umidità e visibilità in pista. Il russo riprendeva in seconda posizione ma poco dopo commetteva un nuovo errore che lo faceva precipitare in ottava posizione. Yoluc guidava dunque sulla #ferrari di De Leener e la McLaren.

 

Pitstop e pioggia. Yoluc non opponeva resistenza e De Leener prendeva il comando della corsa mentre il pilota turco rientrava ai box per il pitstop obbligatorio e cedeva la vettura ad Euan Hankey. Al termine della tornata di pitstop Hankey comandavacon 20 secondi di margine su Ivon Dunbar (Ferrari FF Corse) ma lo scozzese poco dopo si vedeva superare da #victorshaytar (Ferrari SMP Racing) e Klaus Bachler (Mentos #racing Porsche). Poco dopo iniziava a piovere e i piloti si trovavano a dover decidere se restare in pista con le gomme da asciutto o rientrare a cambiarle. I leader restavano fuori ed Hankey guadagnava su tutti i rivali, aiutato anche dal fatto che Shaytar e Bachler erano in battaglia tra loro.

 

Finale di gara. Mentre la gara entrava nei giri conclusivi Shaytar veniva aiutato nella sua difesa dagli attacchi di Bachler dal sopraggiungere della #ferrari 458 Italia del team BMS Scuderia Italia che con Matteo Cressoni iniziava a sognare un posto sul podio. Al termine delle due ore di gara l’Aston Martin passava per prima sul traguardo, regalando a TF Sport il titolo team, mentre Shaytar, secondo, metteva in cassaforte il titolo piloti per sé e Basov. Terza era la Porsche che per appena quattro decimi di secondo precedeva la #ferrari di Cressoni.