logo racing
racing
novembre 28, 2016 - Milano Autoclassica

Il Rally protagonista a Milano AutoClassica: i piloti del passato e presente si sfidano nella Classic Circuit Arena

Oggi a Milano AutoClassica è la giornata dedicata alle competizioni tra vetture storiche. Il palcoscenico è la Classic Circuit Arena, un tracciato in asfalto lungo 1.4 km appositamente allestito a Fiera Milano nell’area esterna adiacente ai padiglioni che ospitano la manifestazione. Qui è iniziata la vera competizione dell’Historic Rally Milano AutoClassica e dell’ Historic Speed: un fitto programma di qualifiche che sfocerà nelle semifinali e finali di domani.

 Tra gli indiscussi protagonisti delle giornate di gara, troviamo il quattro volte campione italiano Federico Ormezzano, che a Milano AutoClassica è a bordo della Talbot Sunbeam Lotus, con cui vinse nel 1981 e nel 1982 due titoli tricolori di Gruppo 2.


Soprannominato “Tramezzino”, Ormezzano vanta una carriera professionistica di oltre dodici anni. Dal 2003 si è riavvicinato al mondo delle competizioni, dilettandosi in gare dedicate a rally storici. Nel frattempo il suo interesse per le quattro ruote lo ha portato a ricoprire la carica di vicepresidente della Commissione Autostoriche ACI con delega ai rally e oggi corre per la prima volta sulla Classic Circuit Arena: “Milano AutoClassica rappresenta un appuntamento imperdibile per gli appassionati - come me - del mondo delle #auto storiche. Sono molto contento di poter partecipare quest’anno allakermesse che si svolge nell’area esterna, che fa da cornice a una manifestazione molto ben organizzata. Trovo che gli spazi della Circuit Arena siano perfetti per questo tipo di competizioni: con le nostre “pieghe” il pubblico si diverte e al tempo stesso ci divertiamo anche noi”.

Il circuito diMilano AutoClassica è anche palcoscenico della presentazione delBergamo Historic Grand Prix, che presenta in anteprima le vetture storiche che l’11 giugno 2017 disputeranno la decima edizione della Coppa Città di Bergamo (rievocazione storica del GP di Bergamo che vide trionfare Tazio Nuvolari sull’ Alfa Romeo P3 nel 1935). Sulla Classic Circuit Arena ci sono vetture d’anteguerra GP e numerose GT monoposto che vanno dai primi anni ’50 alla fine degli anni ’80. Da segnalare una raraPorsche 356 PRE Acompetizione del 1954, auto che attualmente corre attualmente nel campionato Europeo velocità in circuito, e unaMaserati 26 B del 1928, la prima vettura da corsa prodotta dalla casa del Tridente (il suo debutto in pista avvenne il 24 aprile 1927 alla Targa Florio).

Nel programma odierno, non mancano le spettacolari esibizioni delTeam Grassano #racing con alcune Abarth storiche:  Formula Fiat Abarth 2000 anni 80, Formula Abarth 1600 anni 70, Abarth 850 e 1000 TC anni 60, Formula Junior. Mentre domani sono in programma tre raduni: BMW, Renault 4 e Club Cinquecentiamo, con trenta 500 d’epoca che sfileranno all’interno del circuito.

Filtro avanzato