logo racing
racing
gennaio 24, 2017 - Ford

La Ford GT è pronta a scendere in pista alla 24 Ore di Daytona

  • La storia di Ford con la più prestigiosa gara di #auto sportive in Nord America risale alla nascita della manifestazione, nel suo attuale formato di 24 ore
  • Il Team Ford Chip Ganassi schiererà 4 Ford GT, ognuna con 3 piloti, con l’obiettivo di vincere la 24 Ore di Daytona 2017
  • Il line-up dei piloti avrà come protagonisti Scott Dixon e Tony Kanaan, assi dell’Indycar, Billy Johnson, che ha contribuito allo sviluppo della Ford GT, e Sébastien Bourdais, affiancato dai compagni della 24 Ore di Le Mans, Joey Hand e Dirk Müller
  • Galleria fotografica: https://www.flickr.com/photos/fordchipganassiracing

Colonia, Germania, 23 gennaio 2017 – 12 piloti, 4 vetture e un’unica squadra. Vincere la 24 Ore di Daytona è il leit motiv che ha animato il Team FordChip Ganassi e che ne ha motivato gli sforzi nell’ultimo periodo per prepararsi ad affrontare, da protagonisti, l’IMSA WeatherTech SportsCar Championship e il FIA World #endurance Championship.

La storia di Ford con la più prestigiosa gara di #auto sportive in Nord America risale alla nascita della manifestazione, nel suo attuale formato di 24 ore.

Nel 1966, i piloti Ken Miles e Lloyd Ruby, al volante di una Ford GT40 MkII, vinsero a Daytona la prima delle corse caratterizzate dalla durata di 24 ore. Portarono a casa la vittoria anche alla 12 Ore di Sebring, un anno prima di conquistare il secondo posto alla 24 Ore Le Mans, con Miles affiancato dal copilota Denny Hulme, occasione in cui Fordpassò alla storia per la grande determinazione mostrata sul circuito de la Sarthe.

Quest’anno, il Team Ford di Chip Ganassi schiererà 4 Ford GT, ognuna guidata da 3 piloti, tutti con alto potenziale. In primis, gli assi dell’Indycar Scott Dixon (NZ) e Tony Kanaan (Brasile), che nel 2015, al volante di una Ford, ha vinto la categoria prototipi proprio alla 24 Ore di Daytona. Ryan Briscoe (Aus) e Richard Westbrook (UK) completano il line-up dei piloti della Ford GT 67, e Andy Priaulx (UK) e Harry Tincknell (UK) quello della 69.

Sébastien Bourdais (Fra) ritorna alla guida della Ford GT 66, insieme a Joey Hand (USA) e Dirk Müller (Ger), con i quali lo scorso anno ha vinto la categoria Pro GTE a Le Mans. Billy Johnson (USA), che ha contribuito allo sviluppo della supercar e che l’anno scorso, al volante di una Shelby GT350R-C, ha vinto il Campionato IMSA Grand Sport, ritorna in pista con la Ford GT 68, insieme a Stefan Mücke (Ger) e Olivier Pla (Fra).

# # #

Ford Motor Company, leader mondiale dell’industria automobilistica, con sede a Dearborn (nel Michigan), produce e distribuisce autoveicoli su 6 continenti. Con circa 189.000 dipendenti e 65 stabilimenti in tutto il mondo, la società è presente, fra gli altri, con i marchi automobilistici #ford e Lincoln. La società offre servizi finanziari tramite #ford Motor Credit Company. Per ulteriori informazioni su #ford e i suoi prodotti, visitare il sito http://www.ford.com.

Ford Europa si occupa della produzione e della vendita di veicoli a marchio #ford, nonché della fornitura di servizi di manutenzione sui propri prodotti in 50 diversi mercati, potendo contare su circa 50.000 dipendenti, 69.000 includendo le joint-venture. Oltre a #ford Motor Credit Company, le attività di #ford Europa comprendono la Divisione assistenza clienti #ford e 24 stabilimenti di produzione, di cui 15 di proprietà o di joint venture consolidate e 9 di joint-venture non consolidate. Le prime #auto #ford arrivarono in Europa nel 1903, nell’anno stesso della fondazione di #ford Motor Company, mentre la produzione europea ebbe inizio nel 1911.