logo racing
racing
maggio 04, 2017 - Ferrari

WEC – Rigon: “Eau Rouge e Raidillon, emozione unica”

Il World #endurance Championship fa tappa sulla mitica pista di Spa-Francorchamps per il secondo appuntamento della stagione 2017 e la #ferrari è pronta a schierare quattro #488gte affidate a tre team clienti.
GTE-Pro. Nella classe GTE-Pro ci saranno come al solito le due #488gte del team AF Corse. Sulla vettura numero 51 ci saranno Alessandro Pier Guidi e James Calado, secondi nella gara di apertura a Silverstone nel fine settimana di Pasqua. Sulla vettura numero 71 si alterneranno invece Sam Bird e #daviderigon che un anno fa dominarono la corsa delle Ardenne. Proprio #daviderigon ha descritto il circuito per #ferrari.com: “Spa-Francorchamps è una delle piste preferite da tutti i piloti. Basta dire Eau-Rouge e Raidillon per provare un brivido. Si tratta di un passaggio spettacolare da vedere e fantastico da guidare anche per noi. Con il progresso che hanno fatto le vetture GT a livello aerodinamico in questo punto ormai si transita in pieno come in Formula 1, qualcosa di impensabile solo qualche anno fa”. Davide ricorda anche la gioia dello scorso anno: “Nel 2016 io e Sam siamo stati protagonisti di una gara in rimonta che ci ha permesso di conquistare la nostra seconda vittoria nel #wec, sarebbe bello riuscirsi a ripetere anche se su nessuna pista come qua le variabili da tenere in considerazione sono veramente tante, le temperature, l’asfalto, il meteo, con la pioggia che viene e va”. La passione del pubblico, con tanti appassionati di origine italiana, potrebbe essere la marcia in più: “Per noi Ferraristi venire a gareggiare in Belgio è sempre speciale, perché in questa terra i nostri tifosi sono veramente tanti”, conclude Davide.
GTE-Am. Nella classe GTE-Am la #ferrari 488 del team Clearwater #racing arriva in Belgio da leader di campionato avendo vinto in modo rocambolesco la gara di Silverstone con Weng Sun Mok, Keita Sawa e un Matt Griffin in grandissima forma. Il team di Singapore punta alla vittoria anche a Spa-Francorchamps, dove gli avversari principali saranno ancora una volta Matthias Lauda, Paul Dalla Lana e Pedro Lamy con l’Aston Martin e l’altra #ferrari del team Spirit of Race affidata a Miguel Molina, pilota ufficiale della #ferrari, Francesco Castellacci e Thomas Flohr che sono stati in lotta fino all’ultimo giro a Silverstone. La gara sarà al sabato, con partenza alle 14.30, mentre le qualifiche sono in programma alle 14.50 del venerdì.
Precedenti. La pista di Spa-Francorchamps è speciale per piloti, team e costruttori, ma la #ferrari e il tracciato delle Ardenne sono legate da un rapporto speciale. Fu infatti proprio alla 24 Ore di Spa, del 9 luglio 1932 che il Cavallino Rampante debuttò sulle #auto di Enzo #ferrari, al tempo Alfa Romeo. Il simbolo ereditato da Francesco Baracca portò subito bene dal momento che la gara venne dominata proprio dalle 8C 2300 MM della Scuderia #ferrari: a vincere furono Antonio Brivio ed Eugenio Siena, precedendo sul traguardo la vettura dei compagni Piero Taruffi e Guido d’Ippolito. Da allora il nome e il simbolo della #ferrari sono saliti sul gradino più alto del podio della pista belga per oltre novanta volte. La prima affermazione di una #ferrari risale alla 24 Ore del 1949, e ad ottenerla furono Luigi Chinetti e Jean Lucas con una 166 MM iscritta dallo stesso Chinetti; l’ultima è del 2016 ed è arrivata grazie alla 458 Italia GTE del team JMW Motorsport guidata in una gara della European Le Mans Series da Andrea Bertolini, Rory Butcher e Robert Smith.

Filtro avanzato