logo racing
racing
maggio 04, 2017 - Ferrari

Italiano GT – Avvio perfetto per Venturi e Gai a Imola

Quattro spettacolari gare hanno caratterizzato il primo weekend del Campionato #italianogt sulla pista di #imola in cui a fare la parte del leone sono stati i campioni in carica Stefano Gai e Mirko Venturi con la #ferrari #488gt3 del team Black Bull Swiss #racing.
 
Gara-1. La stagione 2017 si è chiusa come si era chiusa quella del 2016, con la vittoria del campioni in carica del team Black Bull Swiss #racing, Stefano Gai e Mirko Venturi che hanno approfittato al meglio del potenziale della #488gt3. Venturi, dopo la Safety Car che ha caratterizzato i primi giri a causa della pioggia che stava cadendo sul circuito del Santerno, ha azzeccato una partenza perfetta, cominciando fin da subito a mettere pressione a Matteo Malucelli, compagno di marca sulla #488gt3 del team Scuderia Baldini 27. La battaglia è durata fino al momento del cambio pilota, quando Gai è riuscito a prendere il comando della corsa mantenendo la testa fino alla bandiera a scacchi. Dietro la battaglia è stata molto più aperta: La Lamborghini di Alex Frassineti era quarta dietro l’Audi di Benoit Treluyer ma è salita al terzo posto dopo un errore del francese iniziando ad attaccare Eddie Cheever III. Il sorpasso è avvenuto a pochi giri dal termine ma Cheever III è comunque riuscito a salvare la posizione sul podio riuscendo a resistere agli attacchi di Nicclò Schirò con la #488gt3 del team Easy Race.
 
Gara-2. La domenica Venturi e Gai sono riusciti a riconfermarsi nonostante l’handicap di 15 secondi derivante dal fatto di aver vinto il giorno prima. La vettura del team Black Bull Swiss #racing ha vinto la gara nella prima parte, sfruttando uno stint straordinario di Gai che ha permesso a Venturi di tornare in pista dopo la sosta in terza posizione ma molto vicino alla vetture dei rivali. Davanti si davano battaglia Frassineti, Daniel Zampieri (Lamborghini by Antonello Motorsport) e Jaime Melo, con la #488gt3 di Easy Race che occupava la prima posizione. Ad aiutare ulteriormente Venturi ci ha pensato Treluyer che si è andato ad insabbiare con l’Audi obbligando la direzione gara a fare entrare la Safety Car. Al restart Melo è riuscito ad allungare davanti a Frassineti mentre Venturi è riuscito subito a saltare Zampieri. Nei giri finali lo spettacolo si è fatto ancora più eccitante: al giro 26 Venturi è riuscito a passare il rivale del team Ombra #racing e si è posizionato al secondo posto, mentre all’ultimo giro, alla Rivazza, è riuscito addirittura a passare in testa mentre Melo, nel tentativo di resistere, è andato lungo cedendo a Frassineti la piazza d’onore.
 
GT3. Dopo la vittoria in Gara-1, Paolo Venerosi e Alessandro Baccani (Porsche) si sono imposti anche nella seconda prova precedendo Francesco La Mazza e Marco Magli con la 458 Italia GT3 del team Easy Race. I due erano partiti dai box a causa di un guaio elettrico ma sono comunque riusciti a recuperare fino a sorpassare la Chevrolet della Erreci Proracing di Mario Albert Colajanni.
 
GT Cup. Nella classe GT Cup la lotta in Gara-2 è stata serratissima. Eugeo Pisani (Porsche) è riuscito ad avere la meglio dopo il ritiro della vettura gemella di Enrico Di Leo e “Poppy” mentre Leonardo Baccarelli è stato protagonista di una gara sempre al vertice che alla fine della corsa lo ha visto salire sul secondo gradino del podio, dimenticando così immediatamente la delusione del ritiro in Gara-1. Prossimo appuntamento il 3-4 giugno a Misano Adriatico.

Filtro avanzato