logo racing
racing
maggio 23, 2017 - Honda Moto

Dichiarazione da parte del Red Bull Honda World Superbike Team

È con grande tristezza che il Red Bull Honda World Superbike Team deve annunciare la scomparsa di #nickyhayden a seguito delle gravi conseguenze dell’incidente stradale dello scorso mercoledì mentre era alla guida della sua bicicletta.
Nicky si è spento alle 19:09 di lunedì 22 maggio presso l’ospedale Maurizio Bufalini di Cesena. La sua fidanzata Jackie, la mamma Rose e il fratello Tommy erano accanto a lui.
Durante la sua carriera, la professionalità di Nicky e il suo spirito combattivo lo hanno portato a conquistare numerosi successi sportivi – compreso il suo sogno di bambino di diventare Campione del Mondo, avverato nel 2006 con il titolo MotoGP – e ad essere uno dei piloti più amati e stimati nell’ambiente del Motomondiale e della Superbike. Così come era un vero campione in circuito, Nicky era amato dal pubblico per la sua naturale gentilezza, per il comportamento rilassato, e per il grande sorriso che invariabilmente lo contraddistingueva ovunque.
Niente esprime meglio il carattere di Nicky che il travolgente coinvolgimento emotivo degli altri piloti e delle decine di migliaia di fans durante questi terribili ultimi giorni. Jackie e la sua famiglia sono davvero grati per le infinite preghiere e i messaggi benauguranti per Nicky.
‘Kentucky Kid’ mancherà moltissimo a tutti coloro che hanno avuto il piacere di incontrarlo o il privilegio di vederlo correre in un circuito, che fosse di asfalto o sterrato.
Il mondo delle competizioni dice addio a uno dei suoi più cari fratelli. Riposa in pace Nicholas ‘Nicky’ Patrick Hayden.
Tommy Hayden
“Per conto dell’intera famiglia Hayden e della sua fidanzata Jackie vorrei ringraziare tutti per i messaggi di supporto – è stato di grande conforto per tutti noi sapere che Nicky ha toccato le vite di così tante persone in un modo così positivo.”
“Nonostante questo sia ovviamente un momento triste, vorremmo che tutti ricordassero Nicky mentre faceva la cosa che più lo rendeva felice, guidare una motocicletta. Sognava fin da piccolo di diventare un pilota professionista e non solo ci è riuscito, ha addirittura raggiunto il massimo possibile in questo sport diventando Campione del Mondo. Siamo tutti così fieri di questo.”
“Al di fuori di questi ricordi ‘pubblici’, abbiamo anche tanti bellissimi e felici ricordi di Nicky a casa in Kentucky, nel cuore della famiglia. Mancherà a tutti noi terribilmente.”
“È importante per noi anche ringraziare tutto lo staff medico per il loro incredibile supporto - sono stati veramente gentili. Con l’ulteriore supporto delle autorità nei prossimi giorni speriamo di avere presto Nicky a casa.” 

Filtro avanzato