logo racing
racing
giugno 11, 2017 - Ferrari

Ferrari Challenge Europe – Doppietta per Di Amato e Nelson, Hassid: primo centro

Monza, 11 giugno 2017 – Seconda giornata del #ferrarichallenge Europe a Monza, secondo appuntamento stagionale, ricca di emozioni e spettacolo con alcuni piloti che si sono confermati al vertice e altri che si sono messi in luce per la prima volta. È il caso di Henry Hassid, francese alla seconda gara nel monomarca #ferrari, che ha dominato la Coppa Shell mentre Jens Liebhauser ha visto sfumare sul rettilineo del traguardo la prima vittoria lasciando via libera a Martin Nelson e a Tommaso Rocca. Nel Trofeo Pirelli si è assistito alla doppietta di Daniele Di Amato.

Coppa Shell. La prima gara di giornata è stata nuovamente quella della Coppa Shell che ha regalato nuovamente emozioni forti. Al via il poleman Fons Scheltema è riuscito a mantenere la prima posizione mentre dietro Erich Prinoth (Ineco-MP Racing) ha seminato un po’ di scompiglio alla prima chicane. Poco dopo Vladimir Hladik (Baron Service) è finito in testacoda alla Variante della Roggia. Ad un terzo di gara è stato poi necessario l’ingresso della Safety Car: Murat Cuhadaroglu (Kessel Racing), che era in battaglia con Eric Cheung (Formula Racing) e Fabienne Wohlwend, ha perso il controllo della propria 488 Challenge travolgendo la ragazza di Octane 126. Nessuno si è fatto male, ma la gara di entrambi è finita. Al restart Henry Hassid (Team Charles Pozzi) è riuscito a superare Fons Scheltema andando in fuga. L’olandese del Kessel #racing è stato però in grado di difendere la seconda posizione prima dagli attacchi di Johnny Laursen (Formula Racing) e poi da quelli di Christoph Hurni (Team Zenith Sion-Lausanne) che è giunto terzo. Hassid ha vinto anche la Coppa Gentlemen mentre la Ladies Cup è andata a Deborah Mayer (Kessel Racing) alla gara più bella della carriera.

Trofeo Pirelli. Nel Trofeo Pirelli, Daniele Di Amato (CDP) si è riconfermato in pole e anche in gara non ha lasciato spazio a nessuno. Al via Philipp Baron (Rossocorsa) ha provato a reggere il passo del pilota italiano ma senza fortuna dovendosi anzi guardare le spalle da uno scatenato Fabio Leimer (Octane 126). I tre sono arrivati nell’ordine.

Pirelli Am. Nella classe Pirelli Am a fare la parte del leone è stato Jens Liebhauser (Gohm Motorsport) che ha seminato tutti gli avversari fin da subito costringendo Martin Nelson (Scuderia Autoropa), dominatore a Valencia e al sabato in Gara-1, ad inseguire come in questa stagione non gli era ancora capitato. Il pilota tedesco ha preceduto fino all’ultimo rettilineo lo svedese leader di campionato. La beffa è arrivata sul traguardo, quando sulla 488 Challenge di Liebhauser è finito il carburante. Ha vinto Nelson, secondo è arrivato Rocca mentre il tedesco è riuscito a salvare il terzo posto. Tra i piloti della 458 Challenge EVO il migliore è stato il giapponese Yoshiki Ohmura (StileF Squadra Corse). Prossimo appuntamento a Budapest tra due settimane.

Ti potrebbe interessare anche

ottobre 02, 2017
download all Scarica tutto
luglio 10, 2017
download all Scarica tutto
luglio 06, 2017
download all Scarica tutto

Filtro avanzato