logo racing
racing
giugno 12, 2017 - Husqvarna

MXGP - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing, Gautier Paulin terzo di giornata nel terribile fango del GP di Russia

Traendo il massimo da un difficilissimo decimo round del Campionato del mondo di motocross FIM 2017, il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory #racing Gautier Paulin ha conquistato il suo terzo #podio consecutivo, concludendo al terzo posto di giornata il GP di Russia nella classe MXGP. Nella MX2 Thomas Kjer-Olsen ha impresso il suo sigillo sull’evento con la brillante vittoria in Gara1, per poi terminare ottavo di giornata. 

Il MXGP di Russia si è rivelato una guerra di logoramento, dopo che le pesanti piogge avevano determinato condizioni del tracciato estremamente fangose e impegnative. Ma riuscendo a farsi largo in mezzo al fango, Gautier Paulin si è dimostrato un serio pretendente al #podio in entrambe le manche. Dopo aver raccolto un quinto posto in Gara1 e poi un terzo in Gara2, il pilota del Rockstar Energy Husqvarna Factory #racing ha potuto salire sul terzo gradino del #podio di giornata nella classe MXGP. Attualmente terzo nella classifica di campionato, il francese ha comunque ridotto il suo distacco dal leader provvisorio Antonio Cairoli a soli 48 punti. 

Per il rookie della MXGP Max Anstie, il GP di Russia è stato il migliore nella sua breve carriera sulle 450. Dopo il quarto posto in Gara1, suo miglior risultato stagionale, il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory #racing ha lottato per la seconda posizione di giornata fino alle ultime curve di Gara2. Una piccola caduta all’ultimo giro lo ha relegato al quinto posto, consentendogli comunque di concludere il MXGP di Russia con un ottimo quarto posto finale. 

Il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory #racing Max Nagl ha vissuto in Russia un GP di emozioni contrastanti. Dopo aver mostrato un gran passo nella manche di qualificazione, il tedesco è incappato in una caduta mentre era secondo. Nelle mutate condizioni delle due manche della domenica, Nagl ha lottato contro il dolore ottenendo un 8/11 che gli vale il decimo posto complessivo nel GP. 

Nella classe MX2, il punto più alto del GP per il team Rockstar Energy Husqvarna Factory #racing è stata la spettacolare vittoria di Gara1 da parte di Thomas Kjer-Olsen. Partito splendidamente sotto una pesante pioggia, il danese ha preso il comando al secondo giro senza più cederlo. A causa di una caduta dopo poche curve dalla partenza di Gara2, Kjer-Olsen ha poi concluso ventesimo per l’ottavo posto nel GP. 

Dopo il promettente terzo posto nella manche di qualificazione della MX2, Thomas Covington si è dimostrato veloce anche nel fango delle manche della domenica. Il suo 9/16 finale vale all’americano un quattordicesimo posto finale nel GP di Russia. 

Lottando per risalire dopo due brutte partenze in entrambe le manche della MX2, il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory #racing Conrad Mewse ha raccolto due risultati nella top 20, per il sedicesimo posto di giornata in Russia. 

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory #racing tornerà in azione al round 11 del Campionato del mondo di motocross FIM 2017 a Ottobiano, il prossimo 24 e 25 giugno. 

Gautier Paulin: “È stato un GP durissimo, e concludere con un altro #podio è vitale per il campionato. Ho avuto ottime sensazioni sabato durante le qualifiche: avevo una grande velocità e ho condotto per alcuni giri, concludendo poi al secondo posto. Con il drastico cambiamento delle condizioni del tracciato, le cose erano completamente diverse la domenica. In Gara1 ho faticato a tenere pulita la lente, e questo ha reso tutto ancora più difficile. Partendo male ho dovuto attaccare molto per poter concludere quinto. Poi in Gara2 sono partito bene, e sono risalito fino al quarto posto prima di toccarmi con un pilota più lento. Per fortuna sono riuscito a riprendermi e a chiudere terzo. Nel complesso è stato un weekend positivo, e ho molto apprezzato l’erogazione progressiva della mia Husqvarna in queste condizioni. Questo #podio è importante, e di sicuro puntiamo ancora più in alto per i prossimi GP.” 

Max Anstie: “Nonostante le condizioni difficili, questo è stato un buon weekend. Dopo essere rimasto in lotta per la seconda posizione fino alla fine, sono riuscito a realizzare il mio miglior piazzamento stagionale con il quarto posto complessivo. Ho corso un’ottima prima manche nel fango e sotto la pioggia. Nonostante mi sia dovuto fermare per cambiare la maschera e i guanti, ho continuato ad attaccare e realizzato dei bei sorpassi, tagliando il traguardo in terza piazza. Poi in Gara2 ho trovato un’ottima partenza e sono rimasto terzo per quasi tutta la manche. Dopo aver accumulato un vantaggio di 20 secondi sul quarto, ho fatto un errore e sono caduto all’ultimo giro, il che mi ha fatto poi concludere quinto. Ma sono soddisfatto di dove siamo ora. Abbiamo mostrato che la velocità c’è anche in condizioni difficili, e ci daremo da fare per arrivare ancora più avanti.” 

Max Nagl: “In questo weekend ho fatto del mio meglio. Nella manche di qualificazione ho avuto un buon feeling con la #moto, e ho attaccato per passare in testa. Tutto stava andando bene ed ero secondo, quando sono caduto pesantemente e mi sono fatto male al polso sinistro. Con tutta quella pioggia caduta la domenica mattina, è stata dura anche solo finire le due manche. In Gara1 c’era tantissima acqua in pista e dovevi fare molta attenzione a evitare errori e tenere pulita la maschera. Partendo fuori dalla top 10, sono riuscito a ottenere l’ottavo posto. Poi in Gara2 la pista in alcuni punti era letteralmente distrutta, sembrava più un grande #enduro test. Con l’undicesima piazza di Gara2 lascio la Russia con un decimo posto, di cui sono soddisfatto.”

Thomas Kjer-Olsen: “Ero carico per la vittoria in Gara1 e speravo di fare altrettanto bene in Gara2. Ho dovuto sudarmela, questa prima vittoria di manche. Quando siamo partiti pioveva molto, per cui partire davanti era cruciale. Riuscendo dopo poche curve a passare in testa, ho spinto al massimo cercando di evitare errori. La mia maschera è rimasta pulita quasi fino al traguardo, il che è stato essenziale per vincere. Le cose poi non sono andate altrettanto bene in Gara2. Poco dopo la partenza mi sono scontrato con Hunter Lawrence, e quando ho ripreso la #moto ho visto che la leva del freno anteriore era rotta. È andata così, e ora continueremo a lavorare duro sperando di centrare altre vittorie nelle prossime gare.” 

Thomas Covington: “Ho iniziato il weekend in modo positivo, col terzo posto nella manche di qualificazione. Purtroppo la domenica le condizioni erano tutt’altro che ideali, e tutto si è risolto in una lotta per arrivare al traguardo. In Gara1 non sono partito bene, ma ho fatto qualche sorpasso chiudendo nono. Gara2 è stata una vera sfida per tutti. Sono caduto più volte, e ho anche dovuto rientrare a cambiare la maschera. E dopo le cadute, la mia #moto aveva raccolto così tanto fango che era diventati impossibile guidarla. Nonostante tutto, abbiamo raccolto 11 punti di campionato, e siamo già concentrati sulla prossima gara a Ottobiano.” 

Conrad Mewse: “Per quanto difficili fossero le condizioni, mi sono trovato bene anche la domenica. In Gara1 sono partito male, oltre la ventesima piazza. Cercando di spingere senza fare errori sono riuscito a risalire al tredicesimo posto, che non è niente male. Poi in Gara2 sono partito un po’ meglio, ma mentre lottavo per la top 10 ho visto un altro pilota piantarsi davanti a me in una delle salite più difficili e ho perso un sacco di tempo. Da quel momento è stato difficile continuare. Un GP veramente duro, ma abbiamo comunque ottenuto dodici punti per il campionato. Continuerò ad allenarmi puntando a migliorare.” 


Risultati – Campionato del mondo di motocross FIM, Round 10 

Classifica finale MXGP 
1. Clement Desalle (Kawasaki) 45 punti; 2. Jeffrey Herlings (KTM) 38; 3. Gautier Paulin (Husqvarna) 36; 4. Max Anstie (Husqvarna) 34… 10. Max Nagl (Husqvarna) 23… 15. Rui Goncalves (Husqvarna) 10; 16. Evgeny Mikhaylov (Husqvarna) 10; 17. Tanel Leok (Husqvarna) 9 

MXGP - Gara1 
1. Jeffrey Herlings (KTM) 16 giri, 35:07.381; 2. Antonio Cairoli (KTM) 35:26.901; 3. Clement Desalle (Kawasaki) 35:31.476; 4. Max Anstie (Husqvarna) 35:42.973; 5. Gautier Paulin (Husqvarna) 35:55.843… 8. Max Nagl (Husqvarna) 36:06.759… 11. Evgeny Mikhaylov (Husqvarna) 37:23.570… 15. Rui Goncalves (Husqvarna) 15 giri, 36:31.597… 20. Tanel Leok (Husqvarna) 13 giri, 36:57.138 

MXGP - Gara2 
1. Clement Desalle (Kawasaki) 15 giri, 35:15.906; 2. Romain Febvre (Yamaha) 35:30.860; 3. Gautier Paulin (Husqvarna) 36:35.773; 5. Max Anstie (Husqvarna) 37:00.483… 11. Max Nagl (Husqvarna) 14 giri, 35:38.909… 13. Tanel Leok (Husqvarna) 36:45.143… 17. Rui Goncalves (Husqvarna) 37:48.644 

Classifica finale MX2 
1. Pauls Jonass (KTM) 42 punti; 2. Jeremy Seewer (Suzuki) 39; 3. Brian Bogers (KTM) 37… 8. Thomas Kjer-Olsen (Husqvarna) 26… 11. Iker Larranaga (Husqvarna) 19… 14. Thomas Covington (Husqvarna) 17… 16. Conrad Mewse (Husqvarna) 12; 17. Giuseppe Tropepe (Husqvarna) 11 

MX2 - Gara1 
1. Thomas Kjer-Olsen (Husqvarna) 17 giri, 36:17.027; 2. Pauls Jonass (KTM) 36:19.126; 3. Benoit Paturel (Yamaha) 36:22.635… 9. Thomas Covington (Husqvarna) 38:09.559… 13. Conrad Mewse (Husqvarna) 16 giri, 37:46.840; 14. Iker Larranaga (Husqvarna) 37:58.549 

MX2 - Gara2 
1. Jeremy Seewer (Suzuki) 15 giri, 36:56.146; 2. Brian Bogers (KTM) 39:28.430; 3. Pauls Jonass (KTM) 15 giri, 37:06.173… 9. Iker Larranaga (Husqvarna) 13 giri, 42:06.616; 10. Giuseppe Tropepe (Husqvarna) 12 giri, 37:08.994… 16. Thomas Covington (Husqvarna) 11 giri, 38:29.359; 17. Conrad Mewse (Husqvarna) 10 giri, 38:49.530… 20. Thomas Kjer-Olsen (Husqvarna) 0 giri, 0:31.721 

Classifiche di campionato (dopo il Round 10) 

MXGP 
1. Antonio Cairoli (KTM) 381 punti; 2. Clement Desalle (Kawasaki) 334; 3. Gautier Paulin (Husqvarna) 333… 9. Max Nagl (Husqvarna) 223… 12. Max Asntie (Husqvarna) 180… 15. Tanel Leok (Husqvarna) 110… 19. Rui Goncalves (Husqvarna) 68… 24. Harri Kullas (Husqvarna) 21… 28. Evgeny Mikhaylov (Husqvarna) 10… 32. Yentel Martens (Husqvarna) 6  

MX2 
1. Pauls Jonass (KTM) 414 punti; 2. Jeremy Seewer (Suzuki) 369; 3. Thomas Kjer-Olsen (Husqvarna) 317… 7. Thomas Covington (Husqvarna) 225… 18. Conrad Mewse (Husqvarna) 90… Iker Larranaga (Husqvarna) 62… 23. Brian Hsu (Husqvarna) 60; 24. Anton Gole (Husqvarna) 54… 27. Henry Jacobi (Husqvarna) 41… 32. Giuseppe Tropepe (Husqvarna) 18… 34. Caleb Ward (Husqvarna) 14; 35. Karel Kutsar (Husqvarna) 14… 41. Ivan Petrov (Husqvarna) 1… 44. Aaron Tanti (Husqvarna) 1