logo racing
racing
luglio 09, 2017 - Pirelli

WorldSBK Gara 2 a Laguna Seca: vittoria e giro record di gara per Jonathan Rea, le soluzioni di sviluppo Pirelli migliorano di oltre mezzo secondo il tempo di gara sul giro rispetto all’anno scorso

Salinas (USA), 9 luglio 2017 – Presso il circuito californiano Mazda Raceway Laguna Seca si è da poco conclusa, con la vittoria del pilota Kawasaki Jonathan Rea, Gara 2 del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike.
Dopo il successo in Gara 1 del ducatista Chaz Davies, oggi il Campione del Mondo in carica e attuale leader della classifica di Campionato è tornato sul gradino alto del podio precedendo sul traguardo il compagno di squadra Tom Sykes e le Ducati di Chaz Davies, Marco Melandri e Xavi Forés.
 
Ottime le prestazioni dimostrate dalle nuove soluzioni di sviluppo portate a Laguna Seca da Pirelli che hanno permesso a Jonathan Rea di realizzare il nuovo record della pista in gara con il tempo di 1’23.275 ma soprattutto di migliorare di quindici secondi il tempo di gara complessivo con un incremento medio del tempo sul giro di oltre mezzo secondo.

Alla partenza di Gara 2 scatta bene dalla pole position Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati) ma dopo poche curve è Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) a prendere la testa del gruppo. Alla fine del primo giro l’italiano della Ducati viene superato anche dal Campione del Mondo in carica Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), che si porta in seconda posizione alle spalle del compagno di squadra. Al secondo giro Melandri appare in difficoltà e scivola in nona posizione, il terzo posto viene temporaneamente conquistato da Xavi Forés (BARNI Racing Team) mentre Jonathan Rea realizza il nuovo record della pista in 1’23.275 migliorando di un decimo abbondante il tempo fatto registrare da Davide Giugliano nel 2014.Nel corso del terzo giro il nordirlandese, superando il compagno di squadra, passa in testa alla corsa per rimanervi fino a fine gara.
La coppia Kawasaki allunga sul resto del gruppo prendendo oltre due secondi di vantaggio sulle Ducati di Forés, terzo, e Chaz Davies, quarto. Nel frattempo Raffaele De Rosa (Althea BMW Racing Team) abbandona la gara per una caduta.
All’ottavo giro il gallese della Ducati riesce a portarsi in terza posizione mentre Jordi Torres (Althea BMW Racing Team) e Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) sono costretti ad abbandonare la gara, il primo per una caduta e il secondo per un problema tecnico.
Poco dopo la metà gara Melandri con la Ducati ufficiale riesce a sopravanzare Xavi Forés e a portarsi alle spalle del suo compagno di squadra in quarta posizione.
L’ultima parte di gara non regala sorpassi tra i piloti delle prime posizioni. Jonathan Rea taglia così il traguardo per primo con un vantaggio di quattro secondi sul compagno di squadra Tom Sykes. Sul gradino basso del podio il vincitore di Gara 1 Chaz Davies e a seguire le Ducati di Melandri e Forés. Ottimo sesto posto per Eugene Laverty su Aprilia.
 
Classifica WorldSBK Gara 2:

1) J. Rea (Kawasaki Racing Team)
2) T. Sykes (Kawasaki Racing Team)
3) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati)
4) M. Melandri (Aruba.it Racing – Ducati)
5) X. Forés (BARNI Racing Team)      
6) E. Laverty (Milwaukee Aprilia)
7) L. Mercado (IODARacing)
8) L. Savadori (Milwaukee Aprilia)
9) A. Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team)
10) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team)
11) S. Bradl (Red Bull Honda World Superbike Team)
12) R. Ramos (Team Kawasaki GoEleven)
13) A. De Angelis (Pedercini Racing SC-Project)
14) R. Krummenacher (Kawasaki Puccetti Racing)
15) J. Gagne (Red Bull Honda World Superbike Team)
16) J. Smrz (Guandalini Racing)
17) O. Jezek (Grillini Racing Team)
RT) A. Badovini (Grillini Racing Team)
RT) L. Camier (MV Agusta Reparto Corse)
RT) J. Torres (Althea BMW Racing Team)
RT) R. De Rosa (Althea BMW Racing Team)
 
 
Le soluzioni Pirelli scelte dai piloti per WorldSBK Gara 2:
 
Rispetto a Gara 1, nella giornata di domenica si sono registrate temperature più basse con un asfalto di poco superiore ai 50° C.
All’anteriore conferme per la soluzione SC1 di sviluppo V0952 (opzione B) che ha guadagnato le preferenze di ben diciotto dei ventuno piloti schierati in griglia. I restanti tre piloti hanno utilizzato la SC1 di gamma (opzione A).
Per quanto riguarda il posteriore la soluzione di sviluppo W0576 (opzione B) ha ottenuto ancora più preferenze rispetto a Gara 1 ed è stata utilizzata da quasi tutti i piloti nelle prime file. Solo sei i piloti che le hanno preferito la soluzione W0575 (opzione A).
 

Le statistiche Pirelli per WorldSBK Gara 1:
 
• Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team),in 1'23.275 al 2° giro
 
• Soluzione anteriore più utilizzata: SC1 di sviluppo V0952 (18 su 21 piloti)
 
• Soluzione posteriore più utilizzata: SC0 di sviluppo W0576 (15 su 21 piloti)
 
• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 259,5 km/h, realizzata da Jonathan Rea(Kawasaki Racing Team) al 3° giro
 
• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe Superbike: 5 anteriori e 5 posteriori

• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota Superbike: 63, 35 anteriori + 28 posteriori
 
• Temperatura aria: 21° C

• Temperatura asfalto: 52° C

News correlate

ottobre 17, 2017
download all Scarica tutto
ottobre 16, 2017
download all Scarica tutto
ottobre 09, 2017
download all Scarica tutto

Filtro avanzato