logo racing
racing
luglio 17, 2017 - Renault

Renault e.dams ottiene punti importanti alla prima gara di New York City

  • Dopo risultati deludenti nelle qualifiche e un inizio di gara difficile, i due piloti si classificano in zona punti grazie al settimo posto di Pierre Gasly e all’ottava posizione di Nico Prost. 
  • Renault #edams resta così in testa al campionato, con 239 punti e Séb Buemi, nonostante l’assenza, conserva il vantaggio nel campionato piloti, con 20 punti di distacco dal rivale, Lucas Di Grassi.
 
È sotto la pioggia e su una pista molto bagnata che i piloti hanno scoperto per la prima volta, venerdì, il tracciato di #newyork. Sabato mattina, per la prima sessione di prove libere, erano tutti pronti a scattare su una pista ancora un pò umida. La sessione è stata subito interrotta da una bandiera gialla, poi rossa, con lo stop del pilota Venturi, Tom Dillmann. Dopo questa interruzione, Nico Prost si portava al primo posto in classifica ed era il primo pilota a passare sotto la soglia di 1:07 sec, terminando poi la sessione in quarta posizione, con un giro in 1:06.418. A sua volta, Pierre Gasly, al suo debutto in #formulae questo weekend in sostituzione di Séb Buemi, continuava a familiarizzare con l’auto e la pista, terminando in diciassettesima posizione.
Durante la seconda sessione di prove libere, su una pista finalmente asciutta, i piloti potevano farsi un’idea più precisa di cosa li aspettava durante le qualifiche e la corsa. Questa sessione si è svolta senza incidenti, Nico Prost terminava al terzo posto e Pierre Gasly al quindicesimo. Nelle qualifiche, il rookie era ai comandi nel primo gruppo e il compagno di squadra nel secondo. Tuttavia, nessuno dei due piloti riusciva a ripetere l’exploit del mattino: Pierre Gasly si qualificava diciannovesimo e Nico Prost nono.
Allo spegnimento dei semafori, i due piloti superavano indenni il primo giro ma Nico Prost, a causa di numerosi contatti, si ritrovava all’ultimo posto. Pierre Gasly riusciva invece a guadagnare due posizioni. Nonostante una prima parte della corsa difficile, i due piloti riuscivano a realizzare bei sorpassi. Dopo venti giri, si ritrovavano rispettivamente al quattordicesimo e quindicesimo posto. Entrambi autori di ottimi pit stop per cambio #auto, si ritrovavano rapidamente in buona posizione per assicurarsi dei punti, ed effettivamente Pierre Gasly si batteva per l’ottavo posto e Nico Prost per il decimo, prima dell’arrivo della Safety car. Nell’ultimo giro, un problema alla monoposto di Daniel Abt gli faceva perdere il terzo posto, permettendo ai piloti di tagliare il traguardo in settima e ottava posizione.
Renault #edams ritroverà la pista di #newyork domenica mattina e tenterà, ancora una volta, di conservare il vantaggio in entrambi i campionati

Nico Prost, #8:
«All’inizio della giornata ero competitivo e piuttosto rapido. Purtroppo, un problema ai freni durante le qualifiche mi ha costretto a partire dal nono posto, troppo in fondo a mio avviso. La partenza è stata buona ma, dopo un contatto con Stéphane Sarrazin, mi sono ritrovato ultimo. Dopo essere riuscito a guadagnare delle posizioni, sono stato di nuovo urtato, il che mi ha fatto perdere cinque posti. Considerando tutti questi incidenti, terminare ottavo non è poi tanto male, e otteniamo punti per i campionati, ma mi auguro che potremo fare meglio domani».

Pierre Gasly, #9:
«È stata una giornata eccitante e molto intensa per me, perché c’era molto da imparare. Si può dire che è stata una corsa folle, con molti contatti, ma ho davvero apprezzato questa sfida. La pista è stretta, e quindi le sensazioni di velocità sono decuplicate. Ho imparato molto oggi, ritengo che avevamo un buon ritmo in gara e spero che saremo pronti a batterci domani, per ottenere ancora più punti. È sempre bello scoprire una nuova #auto e una nuova disciplina.
 
Alain Prost, co-fondatore della scuderia:
«È stata una giornata strana ed eravamo sotto pressione con l’assenza di Séb Buemi. Ciò nonostante, abbiamo fatto delle ottime sessioni di prove libere. Nico era molto efficace e Pierre scopriva il weekend di gara e continuava la sua formazione con molta regolarità. Eppure, le qualifiche non sono andate bene. Nico, come altri concorrenti d’altronde, non ha ripetuto le sue performance e Pierre ha toccato il muro. La corsa è stata molto animata, soprattutto all’inizio, quando Nico è stato urtato. Riusciamo comunque ad ottenere dei punti e a perderne pochissimi a vantaggio del nostro rivale ABT Schaeffler Audi Sport. Siamo quindi piuttosto soddisfatti del risultato, ma possiamo far meglio e sarà questo l’obiettivo per domani».
 
Jean-Paul Driot, co-fondatore della scuderia:
«L’auto è stata performante durante le prove libere, ma le qualifiche sono state più difficili. Siamo quindi partiti dal fondo della griglia. I piloti sono riusciti, nonostante tutto, a fare una bella corsa, e ci sono stati molti sorpassi. Nico è stato vittima di numerosi incidenti che non dipendevano da lui, ma è riuscito a terminare ottavo. Pierre partiva dal diciannovesimo posto e termina settimo, ed è quindi un eccellente risultato. Questo ci consente di perdere soltanto due punti in campionato e Séb resta in testa con 20 punti di distacco. Con maggiore esperienza della pista domani, ci aspettiamo di poterci ritrovare agli avamposti».

Ti potrebbe interessare anche

luglio 17, 2017
luglio 13, 2017
giugno 12, 2017