logo racing
racing
agosto 20, 2018 - Husqvarna

MXGP: THOMAS COVINGTON QUARTO NEL GP DI SVIZZERA

Grazie a una solida terza piazza nella prima manche della MX2, il pilota #rockstarenergyhusqvarnafactoryracing #ThomasCovington ha concluso il sedicesimo round del Campionato del mondo di Motocross FIM 2018 al quarto posto del GP di Svizzera. Con 35 punti, l’americano è arrivato a un solo punto dal #podio

Proseguendo il suo momento positivo in questo finale di stagione, #ThomasCovington si è trovato subito nella top 5 della prima manche MX2. Grazie a un sorpasso cruciale nella seconda metà della gara, l’americano ha poi tagliato il traguardo terzo. Dopo una partenza non perfetta in Gara2, si è lanciato a testa bassa risalendo fino al sesto posto, per il quarto di giornata. 

L’altro pilota MX2 del team #rockstarenergyhusqvarnafactoryracing, Thomas Kjer-Olsen, ha dovuto faticare a causa di una caduta al primo giro di Gara1. Dopo aver fatto del suo meglio per risalire fino alla decima piazza in Gara1, il giovane danese si è migliorato in Gara2 chiudendo quinto, per il settimo posto nel GP. Thomas resta terzo nella classifica provvisoria del mondiale MX2. 

Nella classe #mxgp, la rimonta di #maxanstie da ultimo a sesto in Gara1 è stata memorabile. Il pilota #rockstarenergyhusqvarnafactoryracing ha poi completato la sua solida prestazione in Svizzera con un quinto posto in Gara2, per un’ottima quinta piazza finale nella classe 450. 

Dopo aver iniziato il GP con la settima piazza in Gara1, #gautierpaulin si è trovato a dover rimontare dopo una caduta in Gara2. Tagliando il traguardo al quindicesimo posto, il francese ha colto la dodicesima posizione nel GP di Svizzera. 

Il team #rockstarenergyhusqvarnafactoryracing tornerà in azione al round 17 del Campionato del mondo di Motocross FIM 2018, il 25 e 26 agosto a Sevlievo, in Bulgaria. 

Thomas Covington: “Ho guidato bene per tutto il weekend, e sono soddisfatto. Avevo una buona velocità e ho fatto il possibile per un buon risultato, ma su questo tipo di tracciato è molto difficile recuperare. Ho anche faticato in partenza in entrambe le manche, e questo è un aspetto su cui dovrò continuare a lavorare. Con partenze migliori sono sicuro che potremmo essere saliti sul #podio anche qui in Svizzera. Ora ci avviciniamo al finale di stagione e mi sento sempre più forte. Non vedo l’ora di correre in Bulgaria e in Turchia nelle prossime due settimane." 

Thomas Kjer-Olsen: “Questo non è stato il mio miglior weekend. Nella prima manche sono caduto al primo giro e poi ho dovuto lottare dalle retrovie. Abbiamo fatto qualche modifica al setup della #moto e in Gara2 mi sono trovato meglio. Pur non essendo partito benissimo, ho spinto molto e sono riuscito ad arrivare quinto. Nel complesso sono soddisfatto del settimo posto di giornata e ora sono ansioso di correre i prossimi due GP. La settimana prossima saremo in Bulgaria, una pista che mi piace tanto. Spero di poter lottare per un bel risultato lì.” 

Max Anstie: “È stato un bel weekend, e un ottimo modo di iniziare questi tre GP consecutivi. Abbiamo trovato un setting perfetto per questa pista, e mi sentivo a mio agio sulla mia Husqvarna. Nella prima manche altri piloti hanno occupato la mia traiettoria dopo la partenza e ho perso un sacco di tempo uscendo di pista. Dall'ultima posiione ho dato tutto e sono riuscito a tagliare il traguardo sesto, anche se per farlo ho speso molto. Fortunatamente in questo momento sono in ottima condizione, per cui sono riuscito a recuperare per Gara2. Qui sono partito meglio e ho attaccato subito, riuscendo a fare diversi sorpassi e concludendo quinto sia la manche che il GP. Un bel risultato che mi dà altra motivazione per i prossimi due GP.” 

Gautier Paulin: “Questo è stato un GP ostico e i risultati non riflettono l’impegno che ci stiamo mettendo tutti. Ho avuto due partenze mediocri, il che ha complicato le cose. In Gara1 ero settimo e dopo qualche battaglia ho concluso in quella posizione. Poi in Gara2 in un profondo canale un pilota è caduto proprio davanti a me, e non c’è stato modo di evitarlo. Dopo essere tornato in sella sentivo dolore al braccio destro e ho fatto del mio meglio chiudendo quindicesimo. Ora guardiamo avanti, e voglio davvero far bene nei due prossimi GP ravvicinati in Bulgaria e Turchia.”