logo racing
racing
ottobre 13, 2018 - Pirelli

Jonathan Rea vince la gara di debutto del WorldSBK in Argentina e Kawasaki festeggia il quarto Titolo Costruttori consecutivo

San Juan (Argentina), 13 ottobre 2018 – Il quattro volte Campione del Mondo e attuale Campione in carica Jonathan Rea ha vinto la prima gara Superbike della storia disputata in Argentina presso il nuovissimo Circuito San Juan Villicum situato ai piedi delle Ande, al confine con il Cile.
Il nordirlandese del Kawasaki Racing Team WorldSBK ha preceduto sul traguardo l’italiano della Ducati Marco Melandri e il turco Toprak Razgatlioglu del team privato Kawasaki Puccetti Racing.
Con questo successo Jonathan Rea, grazie anche al contributo degli altri piloti Kawasaki Tom Sykes e Toprak Razgatlioglu, ha permesso alla casa di Akashi di vincere il quarto Titolo Costruttori consecutivo.
 
Per questo appuntamento Pirelli ha messo a disposizione dei piloti tutta la sua gamma di mescole, dalla più morbida alla più dura, sia per l’anteriore che per il posteriore per poter affrontare in modo ottimale un circuito completamente nuovo e ricco di incognite.
Fin dal venerdì l’asfalto del tracciato si è infatti presentato molto sporco e con diversi detriti in pista, in alcuni punti inoltre si è reso necessario riasfaltare nella notte tra venerdì e sabato alcuni punti del tracciato che si era rovinato nella giornata di venerdì. Nonostante le condizioni non ottimali e temperature climatiche molto variabili, le soluzioni portate da Pirelli si sono comportate in modo eccellente. In particolare in Gara 1 tutti i piloti hanno scelto per il posteriore la soluzione SC0 (morbida di gamma) mentre all’anteriore sono state utilizzate un po’ tutte le soluzioni a disposizione dei piloti.
 
In Gara 1 Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati) non è riuscito a sfruttare la pole position ottenuta e già nel corso del primo giro si è lasciato superare dal Campione del Mondo in carica Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK), quest’ultimo scattato dalla seconda posizione in griglia.
Nel corso del quinto giro, l’idolo locale Leandro Mercado (Orelac Racing VerdNatura) è costretto ad abbandonare la corsa per una scivolata mentre al settimo giro è Jake Gagne (Red Bull Honda World Superbike Team) a cadere e ritirarsi.
Nel frattempo alle spalle di Melandri si posiziona Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) che riesce a conquistare la terza posizione superando Tom Sykes. Rea conduce la corsa con oltre due secondi di vantaggio su Melandri e quattro su Laverty.
Al tredicesimo giro altro abbandono, questa volta per Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati), sempre per una scivolata. Intanto è battaglia tra Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing) e Laverty per il terzo piazzamento, alla fine ad avere la meglio sarà proprio il turco della Kawasaki.
Negli ultimi giri anche Lorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia) è costretto al ritiro e alcune gocce di pioggia iniziano a cadere nei settori 3 e 4.
Le posizioni di testa non cambiano e Jonathan Rea ottiene la sua quindicesima vittoria stagionale precedendo sul traguardo Marco Melandri e, primo tra i piloti dei team privati, Toprak Razgatlioglu.   
 
Classifica WorldSBK Gara 1:
 
1) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2) M. Melandri (Aruba.it Racing – Ducati)
3) T. Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing)
4) X. Forés (Barni Racing Team)
5) E. Laverty (Milwaukee Aprilia)
6) T. Sykes (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
7) A. Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team)
8) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team)
9) L. Baz (GULF ALTHEA BMW Racing Team)
10) L. Camier (Red Bull Honda World Superbike Team)
11) F. Marino (TripleM Honda World Superbike Team)
12) R. Ramos (Team GoEleven Kawasaki)
13) M. Scheib (MV Agusta Reparto Corse)
14) G. Ruiu (Team Pedercini Racing)
RT) L. Savadori (Milwaukee Aprilia)
RT) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati)
RT) J. Gagne (Red Bull Honda World Superbike Team)
RT) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura)
RT) J. Smrz (Guandalini Racing)
 
Le soluzioni Pirelli scelte dai piloti per WorldSBK Gara 1:
 
In Gara 1 al posteriore tutti i piloti hanno optato per la SC0 di gamma (opzione A). Più variegata la scelta del pneumatico anteriore anche se la maggior parte dei piloti nelle prime tre file ha utilizzato perlopiù soluzioni dure come la SC2 di gamma (opzione C) o la SC3 di gamma (opzione D). La soluzione in assoluto più utilizzata è stata però la SC1 di sviluppo V0952 (opzione B).
La scelta del posteriore è stata dettata dal fatto che il nuovo asfalto offre poco grip chimico anche per via di temperature piuttosto alte, all’anteriore invece i piloti si sono affidati a soluzioni che conoscono molto bene.

Le statistiche Pirelli per WorldSBK Gara 1:
 
• Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK),in 1'39.175 all’11° giro
 
• Soluzione anteriore più utilizzata: SC1 di sviluppo V0952 (7 su 19 piloti)
 
• Soluzione posteriore più utilizzata: SC0 di gamma (19 su 19 piloti)
 
• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 304,2 km/h, realizzata da Xavi Forés (Barni Racing Team) al 9° giro
 
• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe Superbike: 6 anteriori e 6 posteriori

• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota Superbike: 80, 43 anteriori + 37 posteriori
 
• Temperatura aria: 21° C

• Temperatura asfalto: 38° C