logo racing
racing
gennaio 11, 2019 - Nissan

Nissan e.dams gareggia in Marocco nel campionato di Formula E

L’ePrix di Marrakesh inaugura il nuovo anno con la seconda tappa

MARRAKESH, Marocco – Dopo il debutto nella gara di apertura del campionato ABB FIA Formula E, il team Nissan e.dams arriva in Africa, secondo dei cinque continenti della quinta stagione per l’ePrix di Marrakesh.

Questo weekend segna la terza presenza del campionato di Formula E in Marocco e la prima per Nissan, prima casa automobilistica giapponese a partecipare alla competizione.

Nella tappa di apertura del campionato, i piloti di Nissan e.dams Sebastien Buemi e Oliver Rowland hanno conquistato rispettivamente il sesto e settimo posto, consentendo a Nissan e.dams di raggiungere il quarto posto nella classifica generale.

L’ePrix di Marrakesh non è la prima volta in cui Nissan mostra i benefici dei veicoli elettrici in Marocco. Infatti in occasione della conferenza dell’ONU sui cambiamenti climatici (COP22) tenutasi a Marrakesh nel 2016, Nissan ha fornito la flotta 100% elettrica più grande mai vista nel Paese, con 50 veicoli a disposizione dei delegati per dimostrare i vantaggi dell’ecosistema elettrico.

La gara di Marrakesh è la seconda delle 13 che si terranno nelle città più importanti al mondo, dove Nissan mostra il lato prestazionale della Nissan Intelligent Mobility, la roadmap strategica che si propone di ridefinire il modo in cui i veicoli vengono guidati, alimentati e integrati nella società.

“Ci siamo cimentati con la nostra prima gara e ora il team Nissan e.dams è pronto a dar prova delle proprie capacità”, ha affermato Michael Carcamo, Global Motorsports Director di Nissan. “Durante la prima tappa, abbiamo imparato moltissimo, e Nissan, e.dams e NISMO hanno lavorato senza sosta per sviluppare la combinazione di batteria e propulsione.

“La serie sta offrendo a Nissan una straordinaria piattaforma per mostrare in cosa consiste la visione Nissan Intelligent Mobility e siamo emozionati per la sfida che ci attende in Marocco.

“Marrakesh offrirà anche la grande opportunità di vedere quello che i nostri collaudatori e piloti di riserva, Mitsunori Takaboshi e il nostro simulator driver Jann Mardenborough, sanno fare al volante.”

Il circuito da 2,99 chilometri e 15 curve di Marrakesh si trova nella periferia della quarta città più grande del Marocco. La struttura sarà per Buemi un ottimo tracciato.

È qui che il pilota svizzero ha conquistato, durante la terza stagione, l’ottava della sua serie di 12 vittorie da record, seguita da una pole position e un secondo posto nella quarta stagione.

Buemi e l’esordiente della serie Rowland avranno la loro seconda opportunità di correre a bordo della nuova auto da Formula E “Gen 2”, appositamente creata per la quinta stagione, che presenta una nuova batteria e un nuovo telaio per ognuno degli 11 team. Nissan ha sviluppato per questo modello una nuova propulsione con motore elettrico, inverter, cambio e software.

Inoltre, sempre a Marrakesh, sarà usato per la seconda volta il nuovo format da corsa “Attack Mode”. I piloti possono dare un’iniezione di potenza per un breve periodo della gara dopo aver attivato l’apposita modalità in tratti prestabiliti.

Il team Nissan e.dams scenderà in pista per la sessione di collaudo oggi alle 15:00 ora locale. La giornata di sabato si aprirà con la sessione di prove libere alle 8:00, seguita dalle qualificazioni previste per le 12:00. Il semaforo dell’ePrix di Marrakesh si accenderà sul verde alle 16:04.

La giornata di prova degli esordienti di domenica si comporrà di due sessioni, dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00, con Takaboshi e Mardenborough alla guida per Nissan.

Sébastien Buemi

“Marrakesh è stato per me un grande circuito in passato e non vedo l’ora di tornarci con il team Nissan e.dams.

“Entrambe le volte in cui ho corso sulla sua pista mi sono qualificato nelle prime file e mi sono guadagnato una pole position e una vittoria.

“È senz’altro nostro obiettivo replicare quelle performance questo weekend. Abbiamo esaminato i dati del round di apertura per capire i margini di miglioramento e sono fiducioso che il team Nissan e.dams si stia muovendo nella giusta direzione.

“Conosciamo meglio l’auto e abbiamo provato per la prima volta l’“Attack Mode”, è il momento di mettere a frutto i dati e le conoscenze acquisiti.

“Il circuito di Marrakesh è leggermente diverso dalla maggior parte delle città in cui andiamo, perché la pista è più che altro un circuito automobilistico permanente, circondato solo da mura.

Oliver Rowland

“La mia prima gara è andata molto bene: ho portato a casa un buon risultato e ho potuto imparare moltissimo sull’auto, sul team e sul campionato.

“Credo che la prima tappa ci fornisca una base davvero forte per affrontare Marrakesh. Speriamo di fare altri passi in avanti per diventare un team e un’unità ancora più forti.

“Ho dedicato molto tempo a prepararmi per Marrakesh sul simulatore, cercando di sviluppare con i ragazzi di Nissan e.dams la miglior combinazione possibile.

“Dal punto di vista della guida, sto lavorando sulle linee, la frenata, il risparmio energetico, tutti gli elementi del simulatore. Non vedo l’ora di uscire per mostrare a tutti cosa sappiamo fare e portare a casa altri preziosi punti per Nissan.”

DATI PRINCIPALI

Profilo dei piloti

Sebastien Buemi - www.nismo.com/driver/sebastien-buemi/

Oliver Rowland - www.nismo.com/driver/oliver-rowland/

Circuito dell’ePrix di Marrakesh

Lunghezza: 2,99 km

Curve: 15

Programma

Venerdì 11 gennaio

15:00 - 15:30: Sessione di collaudo

Sabato 12 gennaio

8:00 - 8.45: Pratica 1

10:15 – 10:45: Pratica 2

12:00 – 12:35: Qualificazione

12:45 – 13:05: Super pole

16:04: Gara (45 min + 1 giro)

Domenica 13 gennaio

9:00 - 12:00: Sessione di prova degli esordienti 1

14:00 - 17:00: Sessione di prova degli esordienti 2

Dettagli TV

www.fiaformulae.com/en/watch/ways-to-watch