logo racing
racing
marzo 12, 2019 - Sidi Sport

Moto2: Sidi apre il mondiale con il 4° posto di Remy Gardner - in Qatar sul circuito di Losail il pilota australiano è stato subito velocissimo e ha sfiorato il podio.

La velocità continua a regalare grandi soddisfazioni ai colori #sidi. Dopo il Mondiale Superbike con le belle vittorie di Alvaro Bautista in Australia nel round inaugurale, nel week-end appena concluso ha preso il via anche il mondiale della MotoGP, con il primo round della stagione in Qatar.

Nel GP del Qatar, sul circuito di Losail, per #sidi è arrivato subito un buon risultato. Il merito è del giovane pilota australiano #remygardner che nella gara della categoria #Moto2 ha sfiorato il podio con un eccellente quarto posto a soli 2 millesimi dal terzo classifcato, il tedesco Marcel Schrotter. In una gara cobattutissima, dopo essere stato a lungo anche in terza posizione, su un circuito dove sfruttare la scia di chi ti precede diventa fondamentale, #remygardner è stato superato da Schrotter solo a pochi metri dal traguardo. Per la cronaca, a vincere la gara è stato l’italiano Lorenzo Baldassarri che ha battuto lo svizzero Thomas Luthi.

Per #remygardner, che è alla sua quarta stagione in #Moto2, si tratta del miglior risultato di sempre in questa categoria, migliorando così il quinto posto ottenuto nella passata stagione nel GP de la Comunitat Valenciana. Australiano di Sydney, classe 1998, con i suoi 21 anni appena compiuti, #remygardner, in sella alla sua Kalex dall’inconfondibile livrea bianco-verde dell’ Onexox Tkkr SAG Team, squadra catalana che ha dato vita a un brillante progetto, dopo questa bella prestazione si candida ad essere una delle possibili belle sorprese della stagione 2019 della #Moto2.

Remy Gardner da quest’anno fa parte, per la prima volta in carriera, della squadra #sidi. A #sidi da sempre piacciono le sfide e investire sui giovani che dimostrano di avere grinta e talento. Con Gardner in pista ci sono gli stivali #sidi Mag-1. Leggero e performante, senza rinunciare al comfort e soprattutto alla sicurezza del piede del pilota, questo stivale si conferma anche per il 2019 come uno dei modelli di punta della collezione #sidi per la velocità in pista. La gara in Qatar ha regalato subito forti emozioni al nuovo binomio Sidi & Gardner ma chiaramente siamo solo all’inizio; il mondiale è lungo, saranno i risultati in pista gara dopo gara a parlare. Ora si attendono conferme in quello che sarà il secondo round della stagione, in Argentina, a fine marzo.

Ricordiamo che quello di Gardner è un cognome importante nel mondo del motociclismo. Suo padre Wayne infatti ha vinto il titolo mondiale della classe 500, l’attuale MotoGP, nella stagione 1987, arrivando anche per due volte secondo nel 1986 e nel 1988. I Gardner hanno la velocità nel sangue, Wayne infatti dopo essersi ritirato dal motociclismo ha corso con eccellenti risultati anche su quattro ruote partecipando al Campionato Gran Turismo e in Giappone in gare di altre categorie.