logo racing
racing
maggio 23, 2019 - Toyota

NUOVA TOYOTA GR SUPRA, IL RITORNO DELLA LEGGENDA

• Torna l’icona delle sportive #toyota alla sua quinta generazione

• Una sportscar nella sua forma più pura, senza compromessi: due porte, due posti, motore anteriore e trazione posteriore

• Passo accorciato e ampia carreggiata con i quali si raggiunge un rapporto passo/carreggiata pari a 1.55, per una maneggevolezza straordinaria

• Motore turbo sei cilindri in linea, trazione posteriore, 340 cavalli e 500 Nm di coppia

• Prime consegne previste per la fine dell’estate

• In Italia disponibile in un unico allestimento ‘Premium’ con un listino di 67.900€

Attesa finita per la nuova Toyota #grsupra, la quinta generazione della leggendaria sportiva di #toyota nonché il primo modello GR sviluppato dalla TOYOTA GAZOO #racing.

Torna dopo 17 anni di distanza dal termine della produzione, una delle vetture più iconiche di #toyota, concepita per incarnare la vera essenza di una vettura sportiva, senza compromessi in termini di piacere e divertimento alla guida.

Il progetto è stato affidato al Chief Engineer Tetsuya Tada, strizzando l’occhio alla gloriosa dinastia delle sportive #toyota (le Supra originali e le 2000GT del passato) con un progetto che prevede e mantiene intatta l’essenza della Supra con un motore anteriore con 6 cilindri in linea e trazione posteriore.

Gli appassionati potranno quindi godere di una miscela esplosiva di potenza, agilità e precisione, ottenuta grazie al connubio tra il passo più corto e l’ampia carreggiata, pesi ridotti, baricentro ribassato e scocca ad elevata rigidità.

È stato scelto un motore 3.0L, twin scroll turbo in grado di erogare 340 cavalli e un valore di coppia di 500 Nm, che insieme al cambio automatico a 8 rapporti assicura un’accelerazione potente e lineare con elevati livelli di coppia disponibili a qualsiasi regime del motore.

L’esperienza del TOYOTA GAZOO Racing è stata fondamentale per la realizzazione della straordinaria performance della nuova Supra, collaudata a fondo sulla famosa Nordschleife del Nürburgring, sulle autobahn tedesche e su molti altri circuiti di tutto il mondo per assicurare una maneggevolezza e una stabilità senza precedenti.

A sincerarsi che le credenziali della vettura fossero adeguate alle aspettative ha pensato anche il Presidente Akio Toyoda, che in qualità di Master Driver ha testato la Supra sul circuito del Nürburgring confermando il suo coinvolgimento diretto nello sviluppo del progetto.

Le consegne ai clienti della nuova #grsupra inizieranno al termine dell’estate.

In Italia, sarà disponibile in un unico allestimento top di gamma Premium con un listino di 67.900€. 

Un design puramente sportivo

Anche al primo sguardo è chiaro come il design della nuova Supra incarni la tradizione delle grandi sportive #toyota. Un chiaro riferimento alla 2000GT è dato dal cofano allungato, dal corpo vettura compatto e dalla forma del tetto, mentre l’aspetto peculiare della Supra di quarta generazione è raccolto dal design dell’anteriore e del posteriore, in particolare nella muscolosità dei parafanghi posteriori e nell’inarcamento dello spoiler. Ma le affinità risultano ancora più evidenti se osserviamo ciò che si cela sotto la livrea, ovvero un potente motore anteriore sei cilindri e la trazione posteriore, un ‘must’ per le antenate di questo meraviglioso nuovo modello.

La cifra stilistica della nuova Supra è stata inizialmente proposta con l’audace prototipo #toyota FT-1, progettato dallo studio californiano CALTY e presentato al Salone di Detroit del 2014. Nobuo Nakamura, Chief Designer del progetto Supra, ha illustrato al suo team il concetto di ‘Condensed Extreme’ (compatta e potente), evitando riferimenti a qualsiasi parola dai connotati emotivi per consentire ai designer di esprimere liberamente le rispettive visioni sulla realizzazione di una purosangue sportiva.

Queste le parole del Chief Designer: “Insieme all’ingegner Tada abbiamo puntato ad assicurare un piacere di guida senza precedenti, e sapevo che avrei dovuto realizzare un design capace di suscitare l’interesse degli appassionati. L’adozione del motore anteriore e della trazione posteriore, un connubio che si vede raramente oggigiorno, mi ha consentito di ottenere un risultato che ha superato ogni aspettativa.”

Condensed Extreme’ è un concetto strettamente correlato al packaging della vettura, costituito principalmente da tre elementi:

  1. Un passo ridotto, cerchi più ampi e una straordinaria aggressività su strada;
  2. Un abitacolo due posti molto avvolgente;
  3. Un cofano allungato e un corpo vettura compatto che sottolineano il format con 6 cilindri in linea e trazione posteriore.

Il Designer Nakamura ha immaginato una vettura dal design moderno ma comunque capace di evocare la passione per le sportive più classiche. Una dicotomia che ha portato a realizzare un #prodotto che sfiora i limiti più estremi di ciò che può essere #prodotto in serie, in particolare se si osservano le linee dinamiche del posteriore.

Parlando del design definitivo, il tema ‘Condensed’ appare evidente nella relazione tra i larghi pneumatici, il passo ridotto e la lunghezza totale. Da notare come il passo sia di fatto più corto rispetto a quello della coupé GT86, e gli pneumatici più larghi. Il tema ‘Extreme’ viene invece interpretato dalla presenza su strada, con le proporzioni compatte dell’abitacolo e l’ampia carreggiata, che insieme contribuiscono a massimizzare la manovrabilità e la stabilità della vettura.

Il design è stato calcolato in maniera estremamente precisa per ottenere il massimo in termini di resistenza aerodinamica, deportanza e il miglior bilanciamento fronte/retro possibile. Per fare un esempio, la struttura del tetto non è soltanto un’eredità della gloriosa storia sportiva di #toyota, ma aiuta anche a ridurre il coefficiente di penetrazione aerodinamica senza sacrificare lo spazio per la testa degli occupanti.

L’anteriore è ispirato al design delle precedenti generazioni di Supra, sfoggiando però un aspetto solido, ben piantato a terra enfatizzato dalla griglia centrale ben pronunciata affiancata da ampie prese d’aria, essenziali per un raffreddamento ottimale del motore. I gruppi ottici multi-LED incorporano gli indicatori di direzione e le luci diurne, che si estendono fino alla parte centrale del paraurti amplificando l’aspetto muscoloso del frontale.

Di profilo, si può apprezzare una linea dinamica che dall’anteriore scivola verso la coda della vettura fino ad unirsi con lo spoiler. Il profilo di #toyota #grsupra viene completato dai cerchi in lega forgiati da 19 pollici a doppia finitura con pneumatici Michelin Pilot Super Sport ad alto grip, leggermente più ampi al posteriore.

Nella parte posteriore, la forma arcuata dello spoiler è stata disegnata per ottimizzare la deportanza, mentre la forma trapezoidale del paraurti produce un senso di movimento attorno agli pneumatici. I gruppi ottici sfoggiano una sobria disposizione ad anello, mentre i fendinebbia e le luci di retromarcia sono formati da LED raggruppati nella parte centrale del paraurti.

Lo stile evocativo della nuova #toyota Supra risalterà ulteriormente grazie alla scelta tra 8 colorazioni esterne.

Design degli interni per mettere il conducente al centro dell’azione

L’abitacolo della nuova #toyota #grsupra coniuga alcuni elementi tradizionali delle Gran Turismo con funzionalità ultra-moderne. Progettato per consentire al conducente di concentrarsi esclusivamente sulla guida, l’abitacolo è ispirato al classico lay-out delle monoposto: una plancia bassa, sottile e orizzontale massimizza la visuale aiutando chi guida a scegliere le migliori traiettorie anche a velocità più sostenute, con tutti i comandi a portata di mano.

Il quadro strumenti, la console centrale e il rivestimento delle portiere si uniscono in un design omogeneo che conferisce agli interni una straordinaria consistenza visiva.

La forma del cockpit confluisce verso il basso formando le protezioni laterali per le ginocchia la cui forma beneficia dell’esperienza nel motorsport del team #toyota GAZOO #racing.

L’ Head-up display, i quadranti e i paddle sul volante sono a portata di mano del conducente, con ulteriori comandi collocati sul volante a tre razze. Un volante che presenta un rivestimento in pelle e che è stato studiato per assicurare il massimo del grip. Il display multi-informazioni ad alta definizione da 8,8 pollici è visibile in tutta chiarezza attraverso il volante, con il quadrante tridimensionale del contagiri e quello del cambio collocati in posizione centrale. Presenti inoltre anche il tachimetro digitale sulla sinistra e le informazioni di navigazione e del sistema di infotainment sulla destra.

La forma asimmetrica della console centrale separa chiaramente la parte dedicata al lato guida da quella dedicata al passeggero, quest’ultima decisamente meno avvolgente. Il pannello di controllo del clima spicca al centro della console, con comandi memory touch che ne facilitano la gestione, mentre un display multimediale da 8,8 pollici è stato installato sulla parte alta della console e dotato di funzione touch screen e controller.

Il bagagliaio dispone di una capacità di 290 litri, utile per poter contenere le valigie di una coppia.

I sedili della nuova #toyota #grsupra, in pelle Black, presentano un design sportivo e avvolgente, perfetto in pista ma comunque adatto a tutte le condizioni di guida. La seduta e la parte alta dello schienale dispongono di imbottiture laterali, oltre alla presenza di un sistema di ritenuta per la testa.

Motore & prestazioni

Il cuore performante della nuova #toyota #grsupra è un motore tremila 6 cilindri in linea capace di erogare un massimo di 340 cavalli e un picco di coppia di 500 Nm, abbinato ad un turbocompressore twin-scroll, iniezione diretta e fasatura variabile delle valvole, elementi che assicurano livelli di coppia ottimali anche con regimi del motore ridotti. Un motore potente, bilanciato e lineare, capace di assicurare un’accelerazione sorprendente e di ridurre le vibrazioni al minimo.

La trasmissione è automatica a 8 rapporti e fornisce una cambiata fluida ed incredibilmente veloce, favorita da rapporti corti per le marce più basse. Il conducente può gestire il cambio direttamente dai paddle sul volante e selezionare le modalità di guida Normal oppure Sport in base alle esigenze e alle condizioni della strada.

La funzione Launch Control permette di incrementare l’accelerazione e la trazione nelle partenze da fermo, per passare da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi. Il suono del motore, la sua risposta, il cambio, il sistema di sospensioni, quello sterzante e il differenziale autobloccante vengono automaticamente regolati quando si seleziona la modalità Sport. Il Controllo della Stabilità del veicolo dispone di una speciale funzione track: selezionandola, si può ridurre l’intervento del sistema per ottenere il massimo controllo della performance.

Differenziale attivo

Tutte le #toyota #grsupra vendute in Europa monteranno un differenziale autobloccante capace di garantire una risposta immediata da 0% a 100% sia in fase di accelerazione che di decelerazione.

Oltre a questo, una centralina dedicata controlla un ampio range di parametri tra cui angolo di sterzo, freno e acceleratore, giri motore a angolo di imbardata, per assicurare il funzionamento ottimale del sistema.

Il sistema assicura diversi benefici in termini di stabilità ed efficienza qualora le gomme raggiungano il loro limite prestazionale. L’effetto è percepibile in tutte le fasi della sterzata, massimizzando la stabilità per poi garantire un’aderenza straordinaria in uscita dalle curve. Il funzionamento del sistema viene modificato quando si seleziona la modalità Sport, massimizzando la performance in curva con le velocità più sostenute, ad esempio sui circuiti.

Un telaio che assicura un bilanciamento ottimale

Le dimensioni esterne di un’automobile sono la prima area da considerare quando si parte con un nuovo progetto. Parlando della #toyota #grsupra, le proporzioni sono state definite mettendo in risalto l’agilità e la maneggevolezza della vettura. Il calcolo di base riguarda il rapporto tra la lunghezza del passo e l’ampiezza della carreggiata. Il bilanciamento ottimale, quello che garantisce un’agilità e una stabilità superiori, è dato da un rapporto tra 1,5 e 1,6: ottenere il ‘rapporto aureo’ di 1,55 è diventato quindi l’obiettivo primario del team di sviluppo, la base da cui in seguito ottimizzare tutte le altre componenti. (Riferimenti: passo = 2.470 mm; carreggiata posteriore = 1.589 mm).

Un programma di sviluppo intenso

In termini di maneggevolezza sono stati definiti degli standard molto alti, ottenuti attraverso un programma di sviluppo portato avanti dalla TOYOTA GAZOO Racing che ha previsto numerosi test sulle strade più impegnative a livello globale. I test su strada hanno incluso anche sessioni sui circuiti da corsa, tra cui la Nordschleife del Nürburgring.

L’elevata rigidità strutturale (addirittura superiore a quella della supercar Lexus LFA), un baricentro più basso della coupé GT86 e l’ottimale distribuzione dei pesi fronte/retro (50:50) sono stati fattori fondamentali per ottenere questi target dinamici, ma hanno anche comportato alcune decisioni molto audaci. Per fare un esempio, il bilanciamento dei pesi che si desiderava ottenere è stato raggiunto spostando il motore quanto più possibile verso il posteriore, comportando sfide ingegneristiche decisamente impegnative.

L’elevata rigidità della scocca ha consentito di affinare la geometria delle sospensioni e di tarare al meglio gli ammortizzatori. Il nuovo design della sospensione anteriore sfrutta uno schema MacPherson a doppio giunto, mentre al posteriore troviamo un sistema multi-link a cinque bracci: la taratura specifica e l’ampio utilizzo di alluminio consentono di avere allo stesso tempo grande agilità e precisione di guida e riduzione delle masse non sospese. La nuova #toyota #grsupra adotta inoltre un set up specifico dell’assetto con una campanatura più ampia e una geometria ottimizzata.

L’impianto frenante è equipaggiato invece con potenti pinze Brembo.

In Italia disponibile in un unico allestimento ‘Premium’

Toyota #grsupra sarà lanciata in Italia in un unico allestimento Premium, che gode di una gamma completa di specifiche e include funzionalità che ne massimizzano la performance e che consentiranno ai clienti di sfruttare appieno il potenziale dinamico della vettura: un differenziale autobloccante, Sospensioni Adattive Variabili e cerchi in lega da 19 pollici con impianto frenate altamente performante.

Tra le altre caratteristiche figurano anche climatizzatore bi-zona, Adaptive Cruise Control con sistema Stop & Go, Smart Entry e Push Start, volante in pelle dotato di comandi e un quadrante digitale all’interno del pannello strumenti. La tecnologia a LED è adottata per i fari adattivi, per le luci di coda e per quelle di marcia diurna. I retrovisori (all’esterno e all’interno) sono tutti auto-oscuranti. Ancora più comfort è offerto dai tergicristalli con sensore pioggia e dalla telecamera posteriore.

I sedili sportivi sono in pelle nera e regolabili (anche per il supporto lombare), riscaldati e dotati di funzione per memorizzare la posizione. Il sistema di infotainment prevede un impianto audio Premium JBL con 12 altoparlanti, display da 8,8 pollici, sistema di navigazione con Supra Connect, Bluetooth e ingresso USB.

Parlando di sicurezza spicca il #toyota Supra Safety, che include il Blind Spot Monitor e il Lane Change Warning, Rear-Cross Traffic Alert, Rear-end Collision Warning e sensori di parcheggio con Brake Function. Disponibile inoltre un antifurto, la funzione E-Call, progettata per le chiamate d’emergenza automatiche nell’eventualità di incidenti gravi, e un Tyre Pressure Monitoring System. Di serie sono presenti anche un Head-up display, un caricabatterie wireless per telefoni cellulari.

Il listino per la versione Premium è di 67.900€.