logo racing
racing
luglio 08, 2019 - DTM

Spengler interrompe il digiuno e vince al Norisring con la BMW

  • Il canadese conquista la sua sedicesima vittoria in carriera nel #dtm

  • Gara difficile per il poleman Rast che chiude settimo confermandosi leader di campionato

  • Green rientra ed assicura con Rockenfeller un doppio podio Audi

Bruno Spengler ha ritrovato al Norisring quel successo che gli mancava ormai da due anni. L'ultima sua affermazione risaliva difatti al 2017, quando si era imposto proprio sul "cittadino" di Norimberga del quale adesso detiene il record di cinque vittorie. L'esperto pilota del BMW Team RMG ha apposto il suo sedicesimo sigillo della carriera nel #dtm, interrompendo l'egemonia delle Audi, che avevano dominato entrambe le sessioni di qualifica, siglando poi con René Rast la quarta affermazione stagionale in Gara 1. Proprio il tedesco, il più veloce nella Q2, è stato autore di una seconda gara complicata da un avvio difficile, che lo ha costretto a compiere una rimonta dal fondo chiudendo settimo. Ancora punti importanti per il pilota dell'Audi Sport Team Rosberg, che ha confermato la propria leadership in campionato e esteso a 25 lunghezze il suo vantaggio nei confronti di Nico Müller, a sua volta di un solo punto davanti a Philipp Eng, primo dei piloti BMW nella classifica generale.

Colpo di scena al via, Rast scivola dietro

Dopo essersi assicurato la sua terza pole della stagione al termine di una qualifica "tiratissima", che ha visto i primi cinque raccolti in meno di mezzo decimo, Rast è stato protagonista di una partenza poco felice, venendo subito affiancato dalle altre due Audi di Loïc Duval e Müller, il quale ha però speronato la RS 5 del tedesco mandandola in testacoda, beccandosi anche un drive through. Ad approfittarne è stato pertanto Spengler, che si è portato in testa. Dietro di lui Eng e Jamie Green (al suo rientro dopo lo "stop" di Misano per un'appendicite), in lotta tra loro. Nel gruppo di testa anche Marco Wittmann, in seguito costretto al ritiro per un problema meccanico.

Gli ultimi giri regalano ancora spettacolo

Dopo i pit-stop, Spengler si è ancora ritrovato davanti a tutti. Alle sue spalle Green, stabilmente secondo. A 20 minuti dal termine Eng ha superato Duval, che è poi progressivamente scivolato sesto. Nel frattempo Mike Rockenfeller è risalito terzo, seguito a ruota da Robin Frijns, alla fine quarto. Primo dei piloti Aston Martin ancora una volta è stato Daniel Juncadella; lo spagnolo, autore di un eccellente sesto posto in Gara 1, ha concluso questa volta decimo.

"Ero già andato vicino al successo nella tappa di Zolder - ha commentato #brunospengler, premiato sul podio da Alberto II, Principe di Monaco - Oggi tutto è andato bene, la vettura era perfetta e rispetto a sabato abbiamo fatto degli importanti miglioramenti".

"Ho ingaggiato un bel duello con Philipp Eng per il secondo posto - sono state le parole di Jamie Green - Con il primo set di gomme ho avuto qualche problema, ma nel secondo "stint" le cose sono andate meglio. Tutto sommato questo secondo posto è un grande risultato".

Appuntamento ad Assen tra due settimane

Lo spettacolo del #dtm riprenderà tra sole due settimane, nel weekend del 19, 20 e 21 luglio, quando sarà il tracciato olandese di Assen ad ospitare il quinto dei nove appuntamenti del calendario.