logo racing
racing
luglio 09, 2019 - Honda Moto

Renato Zocchi in sella a un Honda X-ADV vince la ‘classe 2’ della Gibraltar Race 2019 “Baltic-Atlantic”: 7.000 km dal Mar Baltico all’Oceano Atlantico

Si è conclusa la quarta edizione della #gibraltarrace, evento di Adventouring estremo che in pochi anni è diventato un riferimento nel panorama europeo grazie alla formula che combina il grande viaggio con la sfida della navigazione e della regolarità su percorsi adatti a enduro di grossa cilindrata. L’edizione 2019, “Baltic-Atlantic”, sarà ricordata per il percorso di 7.000 km divisi in quattordici tappe che hanno messo duramente alla prova #moto e piloti.

Rinnovando la sfida cominciata lo scorso anno, ovvero partecipare con il maxi-scooter Honda #xadv 750 – il primo e unico “SUV a due ruote” – il rider Renato Zocchi può vantarsi quest’anno di aver ottenuto un vero grande successo: vincere la classe 2 in sella al suo Honda X-ADV.

Mettendosi alle spalle una nutrita schiera di #moto decisamente specialistiche, Zocchi ha potuto contare sulla totale affidabilità e robustezza dell’X-ADV lungo il percorso disseminato di ogni tipo di difficoltà: terreni insidiosi, caldo torrido, velocissime strade sterrate ma anche difficili mulattiere. Dal canto suo Zocchi ha sfoderato grandi capacità di guida, con andatura sicura e regolare, che gli ha permesso di resistere alla stanchezza che giorno dopo giorno si accumulava con partenze all’alba e distanze quotidiane comprese tra 300 e 600 km da percorrere con la concentrazione richiesta per la navigazione e la regolarità.

E dopo questa fantastica avventura, giusto un giorno per riposare il corpo e la mente, e Renato si è rimesso in viaggio, rigorosamente in sella al suo #xadv, per rientrare a casa, vicino a Milano, coprendo altri 2.000 km su asfalto! Magie di un mezzo eccezionale e di un pilota con lo spirito del “dakariano”!

Renato Zocchi, con un passato glorioso nel motocross – 1° pilota ufficiale Cagiva, 3° nel Mondiale e plurititolato campione nazionale – è stato anche vincitore del Rally dei Faraoni, 2° alla Bahia 1000 e costantemente tra i primi in classifica alla Parigi Dakar. Può essere considerato anche un veterano della #gibraltarrace, in quanto vincitore di numerose prove speciali nelle precedenti edizioni, concludendo la gara 8° assoluto e 3° di classe nel 2018, sempre in sella al maxiscooter Honda #xadv. È lui stesso a raccontare con entusiasmo il successo in questa ultima, dura sfida.

Lo scorso anno alla #gibraltarrace mi sono divertito moltissimo. Portare a termine un raid così lungo con un maxiscooter, anche se eccezionale come l’X-ADV, è stato molto impegnativo, ma mi ha regalato delle emozioni fortissime. Solo la tecnologia e l’affidabilità di Honda lo hanno reso possibile. Quest’anno le 14 tappe sono state molto varie e spesso anche selettive. Facendo tesoro dell’esperienza dello scorso anno con l’X-ADV, stavolta ho potuto sfruttarne ancor meglio i punti di forza. Quello che più rappresenta le mie sensazioni a bordo di questo incredibile mezzo è la parola “divertente”. In molti non lo immaginerebbero mai, pensando a una sorta di sfida per correre con qualcosa che nessuno avrebbe scelto per fare una gara come questa, e invece guidandolo fianco a fianco delle monocilindriche e bicilindriche enduro, il ‘feeling’ è proprio questo: divertimento!

Rispetto al 2018, quest’anno abbiamo apportato alcune modifiche ulteriori all’X-ADV, per aumentare l’altezza da terra e renderlo più adatto al fuoristrada estremo. Per l’evento di quest’anno ho avuto a disposizione un #xadv 2019, dotato di un’elettronica evoluta rispetto al primo modello, ovvero la modalità G del cambio DCT, il controllo di trazione a due livelli, e un maggiore allungo del motore, che lo rende ancora più performante in off-road.

Motore e telaio sono di serie. È stato installato uno scarico SC-Project ad alto rendimento e le sospensioni sono state adeguate nelle tarature al fuoristrada estremo con componenti Öhlins by Andreani Group. I pneumatici sono Anlas Capra X, mix perfetto per lunghi percorsi su strada e fuoristrada, montati su ruote Bartubeless. Il progetto per alzare l’assetto dell’X-ADV è stato studiato da Rollfactory e tutte le modifiche sono state effettuate nell’officina Honda della concessionaria Moto Macchion di Legnano, dove Stefano Lucenti ha effettuato e coordinato tutto il lavoro, con la cura di un vero reparto corse.

Per l’abbigliamento ho scelto ancora OJ con il quale mi sono trovato benissimo in tutte le condizioni meteo, che in queste gare variano da 2 a 50 gradi. Per la mia sicurezza sono sempre fedele ad Arai, con un X4 Tour, e per la navigazione e le riprese foto e video ero dotato di strumenti Garmin, GPsmap276Cx e telecamera VIRB, che mi hanno consentito di pubblicare tutti gli aggiornamenti sui miei profili social.

Un particolare ringraziamento a Honda Motor Europe – Italia, che ha creduto ancora in me, fornendomi un nuovo Honda #xadv e supportandomi nel migliore dei modi. Mi sento davvero parte di un team, e vedere quest’anno il faro di Finisterre da vincitore me lo ha confermato!

È possibile rivivere l’avventura di #renatozocchi sui suoi profili social:
https://www.facebook.com/renato.zocchi
https://www.instagram.com/rzocchi57/